Ombre

La tecnica Ombre è diventata famosissima negli ultimi anni. Consiste nel dare una colorazione bitonale con confine orizzontale trasparente oppure offuscata La sua notorietà è dovuta alla bellezza ed eleganza e soprattutto alle tantissime opzioni disponibili ed applicabili per capelli chiari e scuri, lunghi o corti.

La versione classica è la più comune e di solito si usa il colore più scuro per le radici e quello chiaro e più naturale per le punte ma si può applicare la tecnica anche al contrario.

La base per Ombre può rimanere il proprio colore naturale o si può ricorrere alla colorazione della zona superiore dei capelli ed è possibile sfumare anche più di due colori, naturali o creativi come il blu o il magenta.

Se invece si desidera mantenere il proprio colore naturale rendendolo più vivace e intenso si ricorre alla colorazione di solo alcune ciocche di capelli.
Questo tipo di tecnica è ovviamente molto più delicata rispetto al classico Ombre ma permette di dare maggior luminosità e vistosità creando un’immagine pìù stravagante ed eccentrica.

Ombre in francese significa “ombra”. La tecnica di colorazione “ombre” consiste nel passaggio graduale dalle radici con colore più profondo (scuro), alle tonalità più chiare sulla lunghezza. La colorazione che il parrucchiere effettua è di 2/3 tonalità di colore, creando un effetto sfumato. Graduando colori freddi e caldi. È utile alle bionde, permette di non fare costantemente il colore alla radice e rovinare i capelli. Con questa tecnica è possibile colorare la radice con una tonalità leggermente più scura, sfumandola verso una bionda più chiara. Il passaggio rimane invisibile. “Ombre” è molto bello per le donne con i capelli castani, dando un tono più profondo vicino al viso e un’ombra al resto della lunghezza senza cambiare radicalmente il colore.